Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Pro progresso contro regresso

Il progresso è fatto per migliorare le nostre vite, visto che siamo noi a produrlo. Se l’umanità marcia in una direzione probabilmente sarà quella giusta, altrimenti la cambierebbe subito. L’obiezione + ovvia è che potremmo aver sbagliato a valutare ciò che è giusto. Ma le scelte da praticare sono infinite. Nel mondo non esiste nulla di definitivo, non è come un romanzo che marcia verso la parola fine. Neppure questo scritto avrà mai una parola fine, tutto può  essere rivisto e corretto, tutto si riduce ad un problema di tempo e di spazio, e noi abbiamo a disposizione l’eternità come tempo e l’universo come spazio. Ci serve di + x fare la scelta giusta? 

Forse si definisce il nuovo testo

Waiting for the sun to come - 2014

One dollar Frakenstein - 2013

Space Voodoo - 2012

Matinee - 2010

Oggetti perduti - 2007

O moltitudine - 2006

Una danza a distanza - 2002

cliccate sul simbolo sottostante se avete nostalgia del vecchio sito

    fine della pagina