Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Tra Ulisse e Battiato, ossia tra Grecia e Magna.

Ognuno vive la sua narrazione, come un complesso intruglio di condizionamenti esteriori e convinzioni interiori. Solo la scienza ci renderà liberi di discernere, nel frattempo cerchiamo il porto sicuro che ci permetta di attraccare. Nell’illusione di trovare il centro di gravità permanente salpiamo verso la nostra Itaca, e ci domandiamo se davvero sia quella la meta che ci siamo prefissati dopo tutti questi anni di guerra e peregrinazione. Vogliamo davvero concludere la nostra Odissea, dopo aver concluso la nostra Iliade? Siamo pronti alla parola fine? Ma forse è proprio quella che ci spaventa di +, e allora rieccoci in mare aperto a farci domande su domande. Come se il problema diventasse cosa fare dopo. Tornare a navigare oppure no? Riaprire un’altra storia o farla finita con tutte? Tanto semplice e inquietante potrà essere la risposta: navigare come ci pare!! Magari ripartire con l’Eneide, o con Pinocchio o con il manuale di cucina. O anche fermarci qui e piantarla, e scoprire come le risposte troppo facili non ci soddisfino abbastanza. Forse abbiamo bisogno di complicazioni per poter trovare pretesti ai nostri lamenti.

Forse si definisce il nuovo testo

Waiting for the sun to come - 2014

One dollar Frakenstein - 2013

Space Voodoo - 2012

Matinee - 2010

Oggetti perduti - 2007

O moltitudine - 2006

Una danza a distanza - 2002

cliccate sul simbolo sottostante se avete nostalgia del vecchio sito

    fine della pagina